marketing per
fotografi & videomakers

Come differenziarti dalla Concorrenza grazie al Marketing

Intervista a 2 fotografi rivoluzionari
LUISA & PIERO DI BENEDETTO (PHOTO PREVIEW)

Quale era la situazione prima della WR?

Piero: Dieci anni anni fa abbiamo deciso di aprire il nostro piccolo studio fotografico. Senza avere alcun tipo di esperienza in campo imprenditoriale ma solo professionale, a 26 e 19 anni ci siamo lanciati letteralmente nel vuoto.

Ovviamente senza fare alcuna indagine di mercato e non conoscendo minimamente i numeri, abbiamo sbattuto quasi immediatamente la testa. 

Già dalla prima stagione ci siamo resi conto che il numero di matrimoni era basso, molto basso. 

Il nostro studio ha perso la sua specializzazione il giorno in cui è nato, pur di sopravvivere abbiamo fatto di tutto, perdendo completamente identità, sottovalutando, soprattutto, la nostra professione.

Per il resto il negozio lavorava abbastanza bene, eravamo comunque l’unico punto di riferimento all’interno di una realtà molto piccola dedita al turismo. Ma non avevamo la più pallida idea di come uscire da questa situazione e riprenderci la nostra vera identità. 

Lavoravamo, ma il problema erano proprio i matrimoni. Non avevamo abbastanza appuntamenti, ma non essendo in grado di comunicare, non sapendo nulla di marketing, era davvero molto difficile che qualcuno oltre le montagne ci notasse

Come avete conosciuto la WR?

Luisa: Quando Piero ha conosciuto la WR c’erano pochissimi iscritti nel gruppo, eppure tutte le sere mi diceva, “Questi due sono forti”. Quando hanno cominciato a sponsorizzare i biglietti per il WR LIVE io ero completamente scettica, non credevo minimamente che avrebbero avuto una soluzione per noi. Passavamo 12, 13 ore all’interno di un piccolo negozietto tra le montagne, come potevano risolverci i problemi? E portarci dei matrimoni?

Al corso WR ho preso un blocco intero d’appunti, avevo la testa così piena di cose e di idee che c’ho messo due giorni per riprendermi. 

Quando Roberto e Stefano hanno parlato di guardiani buoni e guardiani cattivi su quel palco, mi sono resa conto che il peggior guardiano di Piero ero proprio io, e mentre lui già da diversi anni avvertiva il bisogno di spiegare le ali, io ho sempre fatto in modo che invece restasse piantato a terra. 

Quel giorno è scattata una molla.

Abbiamo cominciato a studiare parecchio, una materia di cui non comprendevo nemmeno le parole.

Da quel giorno, non ho mai dubitato d’aver fatto la scelta giusta. 

Quando Roberto e Stefano ti invitano a portare una persona a te vicina al WR LIVE è proprio per questo motivo, tutti a casa abbiamo dei guardiani, che pur di non vederci sbattere il naso, sono pronti a tarparci le ali. 

La rivoluzione è forte, ti prende dal profondo, ti smonta in miliardi di pezzettini e se non sei pronto a subire un attacco così dall’interno probabilmente non è il posto giusto per te. Ma se invece hai almeno un pizzico di ambizione e hai bisogno di sentirti libero la WR ti da tutti gli strumenti giusti e la Strategia.  

Come è nata PHOTO-PREVIEW?

Piero: Photo-Preview, è nata da un lungo periodo di ricerca, prima di tutto interiore. Venivamo da un momento veramente buio in cui ci eravamo allontanati molto dalla fotografia. Avevamo perso gli stimoli e la voglia di portare avanti il nostro studio fotografico. 

Prima della WR, non avevamo ben chiaro il significato di IDEA DIFFERENZIANTE, anzi, probabilmente non lo sapevamo proprio. Quello che abbiamo sempre fatto non era diverso da quello che facevano tutti gli altri fotografi. Seguivamo workshop di fotografia con i grandi maestri nel panorama nazionale ed internazionale per essere aggiornati e attrezzati nel miglior modo. 

Quello che ci serviva era una soluzione, una soluzione ad un problema di Marketing.

Abbiamo cercato dentro noi stessi, abbiamo analizzato i nostri lavori, guardato i nostri competitor, la soluzione era sotto i nostri occhi ma eravamo cosi intenti a guardare e scrutare lontano che la cosa più ovvia ci sfuggiva. 

Oggi siamo gli unici in Italia a proporre un servizio del genere, e questo ci da la possibilità di uscire dalla guerra dei prezzi e vendere il nostro prodotto per quello che vale veramente. Ad oggi abbiamo RADDOPPIATO IL COSTO del nostro servizio fotografico, ma contiamo di aumentarlo ancora nel prossimo anno.

Photo Preview si è evoluta a dismisura. Ben presto abbiamo preso coscienza del fatto che quello che avevamo tra le mani poteva diventare molto più grande. La nostra idea ha avuto molto successo non solo tra gli sposi ma soprattutto tra i nostri colleghi che da concorrenti potrebbero diventare presto dei collaboratori.

Siamo partiti con l’idea di voler uscire dalle montagne e ora non abbiamo più limiti. Stiamo lavorando duramente e abbiamo fissato degli obiettivi molto più grandi. Grazie all’aiuto e al sostegno costante di Roberto e Stefano abbiamo capito che il mondo ha i limiti che decidi tu di fissare.

In che modo sono migliorate le cose per te?

Luisa: Oggi posso dire che siamo cresciuti, siamo cambiati e vediamo il mondo da un’ottica completamente diversa. 

Siamo in grado di costruire una strategia e abbiamo iniziato a parlare una lingua completamente diversa.

Siamo molto più consapevoli di ciò che vogliamo essere e di quali sono i nostri obiettivi. 

Niente deve essere lasciato al caso. La pianificazione è fondamentale, per strutturare una strategia efficace, per non rischiare di perderti qualcosa devi prevedere tutto, e creare immediatamente le condizioni giuste per realizzare i tuoi progetti.

Cosa hai imparato dalla WR?

Piero: La WR ti insegna a volare  e superare anche le cime più alte.

Quando ho conosciuto Roberto e Stefano avevo capito subito che avevano ragione, e così a tentativi, ho provato a convincere Luisa che dovevamo cominciare a cambiare, non solo il modo di comunicare ma tutta la struttura della nostra attività. Purtroppo però non era semplice spiegare un concetto così complesso, a chi non viaggia sulla stessa lunghezza d’onda.

Così appena sono usciti i biglietti per il WR LIVE ho preso immediatamente due biglietti, e l’ho convinta a venire con me. 

Io avevo già avviato il mio cambiamento ed ero pronto a fare il passo successivo, ma la cosa che mi ha lasciato letteralmente basito, è stata la luce negli occhi di Luisa quel giorno a Roma. 

Durante il viaggio di ritorno, non faceva altro che parlare e parlare, dirmi cosa avevamo sbagliato, cosa dovevamo fare. In realtà non ascoltavo le sue parole ma sorridevo dentro di me, perché Roberto e Stefano avevano fatto qualcosa di incredibile: erano riusciti ad entrare nella sua mente e abbassare le sue barriere. Erano anni che provavo a dirle di fare qualcosa di diverso e non ci sono mai riuscito, in sole 8 ore, loro sono riusciti a farla decollare.

Grazie a loro avevo raggiunto già il mio primo obiettivo, anzi avevo superato il primo scoglio. Da allora non ci siamo fermati più, mano nella mano abbiamo studiato, ci siamo messi in discussione, senza mai perdere di vista il nostro obiettivo più grande. E come insegna la WR non ci sono sogni che non possono essere realizzati, se ci credi veramente devi lottare per realizzarli, l’unico limite sei tu!

SCOPRI IL NUOVO VIDEO CORSO “FOTOGRAFI & MATRIMONI 2022”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Wedding Revolution

Wedding Revolution

Autore dell'articolo

Wedding Revolution

Wedding Revolution

Autore dell'articolo

Lascia un commento

Corso ONLINE "FOTOGRAFI & MATRIMONI 2022"

Come diventare la Prima Scelta per avere più Appuntamenti con Sposi in Target anche se dopo la pandemia non sai cosa e come fare

SCOPRI COME PARTECIPARE

e ricevi accesso immediato ad 1 VideoBonus Omaggio!

Articoli recenti

Iscriviti alla Newsletter dedicata a Fotografi & Videomakers per ricevere in anteprima contenuti gratuiti per migliorare la tua attività.